Tipi di caffè: quanti ne esistono?

Ti sei mai chiesto quanti tipi di caffè esistono? In questo articolo scoprirai quali sono i più famosi.
In particolare vedremo i tipi di caffè propri dell’identità di una regione e come sono diventati apprezzati a livello internazionale. 

Tipi di caffè nel mondo

Caffè americano
c’è il caffè americano italiano e il caffè americano filtro.

Cortado
è una sorta di macchiato tipico spagnolo si sente in molti bar a livello internazionale. Si aggiunge un po’ di latte al caffè espresso spagnolo che non è comunque paragonabile per livello qualitativo a quello italiano.

Caffè con latte
è alla fine latte con caffè fuori dall’italia. Addirittura in olanda si chiama questo tipo di caffè “sbagliato “ perché viene servito con due parti di latte (troppe) e una di caffè.

Carajillo
è un caffè alcolico. paragonabile al caffè “corretto” all’italiana ma più raffinato.
A parte infatti si scalda l’alcool con qualche scorza di agrumi, arancia in particolare e si unisce successivamente a un caffè Espresso.

Flat white
È il modo per “macchiare” il caffè tipico anglossassone e al posto di una montatura spumosa si preferisce la crema di latte unita con una piccola parte di panna. Lo strato che si forma è molto più persistente e goloso ma ovviamente a livello calorico è più carico dello strato fatto solo con latte intero. il cappuccino inglese diremmo.

Bonbon
È una particolare preparazione che prevede al posto del latte normale latte condensato.
Le proprietà fisiche del latte condensato, se versato sul fondo del bicchiere, gli permettono di far da “sedia” al caffè versato sopra. Si crea un particolare effetto bicolore enfatizzato di solito con un bicchierino di vetro.

Caffè turco
Il caffè turco è un caffè preparato per infusione in un pentolino stretto il Cezve (o Ibrik). Questa preparazione è patrimonio immateriale dell’Unesco e prevede un rituale preciso. la macinatura utilizzata deve essere finissima per permettere un infusione perfetta e al caffè di decantare correttamente e lasciar depositare i residui di caffè sul fondo del bicchiere.

Istantaneo
Ad esempio il classico Nescafè in polvere solubile. Pratico e veloce basta aggiungere un cucchio di polvere istantanea per fare un caffè alla buona.

Caffè asiatico
È una preparazione ricercata e tipica dell’influsso asiatico nella regione spagnola di Murcia in particolare a Cartagena.
Gli ingredienti sono latte condensato, il famoso Licor 43 tipico di Cartagena, Caffè, cannella scorza di agrumi (limone o arancia sono le preferite), chicchi di caffè come decorazione.

Bicerin
Il leggendario Bicerin amato dal conte Camillo Benso di Cavour preparato con acqua calda, polvere di cacao amaro, crema di latte e caffè. Simbolo di Torino, capitale del Piemonte.

Irish coffee
La bevanda irlandese inventata nell’aeroporto di Shannon per scaldare i passeggeri arrivati con lo scalo.

Tipi di caffè arabica
La varietà di caffè più commercializzata al mondo è l’Arabica circa il 70% del caffè venduto nel mondo è di questa varietà. é la varietà più ricercata per la sua stabilità produttiva e le sue caratteristiche organolettiche vincenti. Cresce ad altitudini superiori ai 700 m ed è proprio questo ad influenzare il suo sviluppo rendendo i suoi chicchi delicati e con spiccata acidità. Inoltre l’arabica gode di un cremosità persistente e più duratura in tazza rispetto alle altre varietà.

Vediamo alcune varietà di Coffea Arabica, le migliori:

  • Mokha. Citato da Artusi come la migliore varietà yemenita. Si coltiva in Arabia, intenso profumo, molto cioccolatosa sembra quasi una robusta. I chicchi hanno forma appiattita e allungata come è classico trovare nell arabica e presentano un colore verde ramato.
  • Typica. Varietà dolce e dall’acidità complessa. sentori floreali.
  • Bourbon. Di qualità elevata ma poco produttiva. alcune varietà danno origine a drupe arancioni e gialli quando sono mature.
  • Maragogype. Apprezzata la varietà per i suoi chicchi grossi. quella coltivata in guatemala presenta chicchi enormi.Tipi di caffè al bar
    I tipi di caffè che consumiamo al bar dipendono dal luogo e dalla cultura in cui ci troviamo.
    I più ricercati al mondo sono Espresso, a filtro e Turco e il più gettonato negli ultimi anni il Cold brew.
    Cerchiamo di capire le peculiarità di ciascun tipo. Il caffè filtro è una preparazione tipica americana. Si avvale di particolari filtri a cono da inserire in recipienti dove si raccoglie l’infuso. I filtri vengono riempiti di caffè macinato grossolanamente.
  • A filtro:
  • Espresso: l’Espresso è una modalità di preparazione nata con la prima macchina per Espresso creata da Bezzera. O almeno così si dice in quanto è stato il primo a presentare la macchina per espresso all’Expo di Milano nel 1901. Il vero ideatore della macchina per Espresso è Angelo Moriondo con il brevetto 33/256 acquisito il 16 maggio 1884.
  • Turco: macinatura finissima e rituale di preparazione patrimonio dell’Unesco.
  • Cold brew: si tratta di una tecnica lenta ma che sta ritornando in voga grazie alla riscoperta di ritmi più slow.

Potresti essere interessato a conoscere i caffè più costosi al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *