Come si fa il caffè americano

Innanzitutto bisogna fare chiarezza su cos’è il caffè americano e a quale tipo ci si riferisce. In Italia se andiamo al bar e chiediamo un americano ci viene servito un doppio espresso in tazza grande con acqua calda a parte. In altri il classico caffè filtro come dovrebbe essere quello consumato in america. L’errore è tutto nostro di non specificare la modalità di preparazione se con Espresso o filtro.
Quindi la prossima volta che andiamo al bar occhio.
Nell’articolo quando si parla di caffè americano si intende quello filtro classico.

Quale caffè si usa per il caffè americano.
Per l’Americano si utilizza una macinatura più grossolana di quella della Moka. Coffea Arabica miscele al 100% vanno benissimo perchè hanno una delicata acidità.
Il gusto americano tende vero il dolce riguardo al caffè e per realizzare un buon caffè filtro si utilizzano miscele con note di miele, cioccolato, caramello, spezie.

Quanto caffè per caffè americano?
Per fare una dose per una persona ti servono dai 4 ai 5 g di caffè macinato da inserire nel filtro e 150 ml di acqua di macinato di caffè da adagiare in filtro conico di misura.

Temperatura dell’acqua per caffè americano
La temperatura dell’acqua deve essere compresa tra i 92°-96° C. Quindi non deve bollire. Abbi cura di versare l’acqua uniformemente su tutto il macinato per infondere tutta la polvere.

Caffè americano con caffè normale
Come viene se utilizzo il classico macinato? Beh, non bene.
Il caffè americano si chiama così perché è a filtro. Per essere filtrato correttamente ed essere impregnato e infuso in ogni sua parte si deve usare un caffè in polvere macinato di dimensioni maggiori. L’opposto della preparazione alla turca che prevede un macinato finissimo. E comunque più grande della macinatura utilizzata per Moka e Napoletana.
Questo è necessario perché una macinatura troppo fine, una volta impregnata d’acqua , potrebbe ostruire il passaggio del liquido infuso attraverso il filtro e rendere peggiore il risultato.

Come si fa il caffè americano in casa?
Per fare il caffè americano a casa si utilizza di solito una speciale tipologia di filtro conico dove inserire il caffè macinato. Il caffè in polvere macinato deve essere macinato sul momento per garantire il mantenimento di tutti gli aromi durante l’infusione.
Puoi fare caffè americano con varie modalità in quanto si tratta di infusione con filtraggio. Il più comune comunque è quello che prevede l’utilizzo di un recipiente su cui appoggiare il filtro conico e una caraffa di acqua bollente  con cui versare l’acqua sopra il caffè. Nei coffe shop più raffinati si utilizzano particolari dispositivi per far cadere l’acqua versata a pioggia in modo tale infondere ogni granello della macinatura.
Invece se scegli il metodo elettrico puoi comprare una bowl di vetro che monta su una piastra e un serbatoio. Sempre per mezzo di filtri speciali per questo tipo di macchine puoi preparare il caffè americano in modo automatizzato. la caraffa si riempirà pian piano a esaurimento acqua. Solitamente vengono indicate le dosi di caffè e acqua standard da inserire nella macchina per ottenere sempre un ottimo caffè caldo.

Ricetta caffè americano

Cosa ti serve:

  • Versa acqua tra i 92°-96°C sul filtro inserito nel recipiente dove si raccoglierà l’infuso. L’acqua non deve bollire.
  • Irrora bene tutto il macinato per infondere tutto il composto in maniera uniforme.
  • Bevi bollente.

Dose per due persone standard:

  • un cucchiaio pieno di polvere di caffè, circa 4 g di caffè a persona
  • 250 ml di acqua, circa 125 ml di acqua a persona

Caffè americano e caffeina
Il caffè americano contiene meno caffeina del classico Espresso.
Il caffè filtro americano prevede una granulometria della macinatura più spessa e una filtrazione e infusione più blanda con conseguente contenuto minore di caffeina.
Però c’è da dire che di caffè filtro in america se ne beve tutto il giorno e in quantità più grandi delle nostre, di conseguenza l’apporto di caffeina aumenta molto.

Il caffè americano fa male?
Il caffè americano non fa male. Si dice che fa male probabilmente per la modalità di consumo. Il caffè filtro americano si beve tutto il giorno e sebbene sia molto meno infuso di un caffè Espresso contiene in media più caffeina a causa del consumo.
Un caffè americano filtro si consuma tipicamente in tazze della grandezza media di 250 ml molto di più rispetto ad un singolo Espresso. Anche lo zucchero usato per dolcificare viene usato in quantità maggiore perché il volume del liquido è superiore. Tutti questi aspetti insieme fanno schizzare calorie e caffeina alle stelle.

Caffè americano e caffè filtro
Il caffè americano fatto in italia è più forte del caffè filtro americano classico.
Questo perché prevede due preparazioni distinte.
Il primo si avvale di due espresso miscelati con acqua mentre il secondo prevede una filtrazione con infusione a caldo.
Nella prima preparazione il caffè espresso viene fatto con la macchina da bar e quindi più concentrato.

Caffè americano e capsule caffè
Il caffè americano si rende più….Espresso. Espresso in termini di velocità… La modalità di preparazione a filtro cambia e si trasforma in infusione a caldo senza filtraggio grazie alle macchine del caffè a capsule. In commercio quindi si possono trovare vari tipi di capsule per replicare il caffè americano a casa tua. Sono composte di miscele di Arabica 90% o 100% dagli aromi e gusti caramellati, di cioccolato, di burro di arachidi e fruttati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *